Sesso e gender

Per imparare a descrivere la diversità con garbo e senza superficialità

con Violetta Bellocchio

110,00

Mettersi nei panni degli altri e raccontarli, attraverso le nostre parole, è difficilissimo. Pensaci: se sei donna è dura raccontare l’interiorità di un uomo e viceversa. Figuriamoci quando scendiamo su un altro terreno: quello legato a orientamento sessuale, gender e sesso.

Però mica dovremmo evitare di farlo, solo perché temiamo di fallire. In narrativa, la regola di parlare soltanto di quello che si conosce è bella eh, ma poi: che noia!

Per questo abbiamo pensato a Sesso e gender, un corso di 6 ore con la scrittrice Violetta Bellocchio. Un corso potente, attuale e molto importante. Il sesso di nascita, il corpo e l’orientamento sessuale con cui attraversiamo il mondo, infatti, sono elementi che condizionano in maniera sempre più evidente la nostra esperienza del mondo, in termini di libertà individuale, di privilegi grandi o piccoli, di marginalizzazione ma anche di abilità nel catturare il reale in presa diretta. E possono addirittura arrivare a limitarci o arricchirci come individui.

Con questo corso vogliamo darti gli strumenti per parlare di cose che magari non hai vissuto direttamente, ma delle quali vorresti parlare con garbo e senza superficialità, riflettendo e migliorando nella tua scrittura.

Cosa ti porti a casa?

Dopo il corso saprai come prendere atto del punto a cui siamo arrivati nella rappresentazione della diversità individuale, ragionando su quello che sappiamo e su cosa ci sta spingendo davvero a voler inserire “l’altro” nel nostro materiale: leggeremo gli autori (ben tradotti in Italia) che sono stati più fortunati nel raccontare l’altro da sé – dai racconti di Joyce Carol Oates a quelli di Mary Gaitskill –, ma leggeremo anche chi ha lavorato a partire dal proprio essere altro, come Dennis Cooper. Inoltre, guarderemo estratti di film (come Spring Breakers di Harmony Korine che racconta le donne giovani come soggetti in apparenza fragili e in effetti invulnerabili).

Una precisazione necessaria: questo non è un corso per donneun corso che insegni come si scrivono le donne. Questo è un corso che ci aiuta ad abbracciare l’umanità, dandoci gli strumenti necessari a sviluppare l’empatia necessaria a calarsi davvero nei panni di qualcun altro.

Chi si iscrive a Sesso e gender?

Un corso per chi scrive da tempo, vuole trattare i temi di gender, orientamento sessuale e sesso nei suoi scritti e vuole prendersi il tempo giusto per una giornata di confronto partecipato e arricchente per imparare a raccontare l’altro da sé in modo ragionato.

Docente

Violetta Bellocchio

Violetta Bellocchio è nata a Milano il 4 settembre del 1977. Ha scritto alcuni libri, ma quello che l’ha resa famosa è il memoriale Il corpo non dimentica (Mondadori Strade Blu). È stata una firma storica di Rolling Stone Italia e Rivista Studio. Oggi collabora a Link, Vanity Fair, Il Tascabile, Not, Il Libraio, minima et moralia. Ha fondato e curato per due anni la rivista online Abbiamo le prove, la prima in Italia dedicata alla sola nonfiction femminile, ed è stata editor dell’antologia Quello che hai amato (UTET). I suoi racconti sono apparsi in numerose riviste e antologie, tra cui L’età della febbre (minimum fax). Il suo ultimo romanzo, La festa nera, è arrivato in libreria il 14 giugno, edito da Chiarelettere all’interno della collana Altrove, il progetto di narrativa di genere inaugurato da Luciano Funetta con Il grido.

 

[foto di Claudia Cosentino]

Partner

Domande e risposte

Dov'è il corso?

Il corso è da Zandegù, in via Exilles 18 bis Torino – clicca qui per vedere la mappa.

Per arrivare puoi prendere il bus 36 e scendere alla fermata Exilles, o il tram 13 scendendo alla fermata Campanella. Oppure la Metro: basta scendere alla fermata Pozzo Strada. Se arrivi in treno la tua stazione è Torino Porta Susa.

Se arrivi in auto, invece, sappi che il parcheggio è su strada e non ci sono le strisce blu (leggi: non si paga).

Siamo all’interno del cortile e non ci sono barriere architettoniche.

Quand'è il corso?

Il corso è sabato 26 gennaio 2019 e dura dalle 10 alle 17 con in mezzo un’ora per il pranzo.

Quando scadono le iscrizioni?

Le iscrizioni si chiudono il 22 gennaio.

La quota di iscrizione cosa comprende?

  • 6 ore di lezione frontale in aula
  • Esercitazioni pratiche in aula
  • Light lunch
  • Quaderno per gli appunti e penna
  • Cartellina del corsista con materiali e sconti offerti dai partner di Zandegù
  • Attestato di partecipazione su richiesta

Come mi iscrivo?

È molto semplice. Basta cliccare sul pulsantone verde con scritto Iscriviti, che trovi nel banner in alto.

Si apre una pagina con il modulo di iscrizione da compilare in ogni sua parte (i dati che ci mandi ci servono per la fattura, quindi non scordare il codice fiscale).

Una volta compilato il modulo, scegli il metodo di pagamento: carta di credito (tramite circuito PayPal) o bonifico bancario.

Quando completi l’ordine, noi riceviamo un’email col tuo modulo e i tuoi dati.

Una volta che saldi il corso e riceviamo il pagamento, noi ti consideriamo ufficialmente iscritto e ti mandiamo via email la fattura relativa e un’email di benvenuto.

Posso pagare in contanti?

Sì, puoi! Basta prendere un appuntamento e passare da noi in via Exilles 18 bis. Puoi prendere appuntamento chiamando il 3332247007 o scrivendo un’email a corsi@zandegu.it

Devo portarmi il pranzo?

No, è compreso nel prezzo.

Vengo da fuori Torino. Come faccio?

Abbiamo una convenzione con il b&b Portmanteau (via Brindisi 10) che si trova a pochi passi dal centro. Inoltre è a 2 fermate di bus dalla stazione di Porta Susa.

Bellissime camere doppie e singole (con bagno esclusivo o in comune), wifi e prima colazione a prezzi speciali dedicati ai nostri corsisti: sconto del 20% (non cumulabile sulle promozioni).

Scrivi a info@portmanteau.it per saperne di più e ricorda di comunicare che sei un corsista Zandegù!

Posso farvi altre domande?

Ma certo! Scrivici una email a corsi@zandegu.it o chiama il 3332247007.

Potrebbero interessarti