Il linguaggio

Sperimentare con le parole, essere responsabili di ciò che si scrive

con Elena Varvello

110,00220,00

Svuota

Mia mamma mi ha sempre detto: “Ma quanto parli!”. Purtroppo è una cosa che è rimasta invariata da quando avevo 5 anni. Parlo. Tanto. E, anche se magari tu hai il dono della sintesi, al contrario di me, sono sicura che le tue giornate si nutrono di parole. Non solo nelle chiacchierate con gli amici, ma anche nelle riunioni al lavoro, nei post che scrivi, nei libri che leggi, nelle newsletter che mandi o leggi, nelle presentazioni al tuo capo. E di parole si nutrono le tue storie: quelle che racconti nel tuo romanzo o sul tuo blog.

Il famoso zerbino

A volte però, ammettiamolo, diamo aria alla bocca, o alla penna, o alla tastiera un po’ a caso e finiamo con lo sprecare le parole: spesso le diamo più scontate di un fidanzato amorevole e ci ritroviamo a scrivere testi banali o senza forza. Oppure le trattiamo male, le parole, le usiamo per ferire, magari in un flame su Internet.

Paramecio a chi?

Insomma, la tragedia è dietro l’angolo. Per ritrovare un amore per le parole più bruciante di un Harmony, abbiamo pensato a due corsi sul linguaggio tenuti dalla scrittrice Elena Varvello. Si chiamano Il linguaggio e sono sabato 10 novembre e sabato 1 dicembre 2018.

I due corsi sono pensati per dare un nuovo senso al nostro linguaggio: per buttarci e provare anche a sperimentare, reinventandolo; per capire che siamo responsabili di ciò che scriviamo; per imparare a usare le parole per veicolare concetti e storie potenti. Per chi scrive e ama farlo, le parole sono lo scheletro che ci tiene in piedi, sennò saremmo solo dei parameci che vanno a zonzo senza scopo nell’acqua dolce.

Come funziona?

Ognuna delle due giornate di corso dura 6 ore e puoi partecipare a una sola o a entrambe. Ogni giornata di corso funziona così: c’è una parte teorica, una pratica e un sacco di letture, perché solo leggendo potrai capire come lavorano le parole su di noi.

Nella prima giornata parleremo soprattutto di responsabilità, di linguaggio che apre porte e mondi, di potenza delle parole.

Nella seconda giornata parleremo soprattutto di sperimentazione e riscoperta del linguaggio, come mezzo per veicolare storie e concetti.

Cosa ti porti a casa?

Dopo Il linguaggio, avrai: riflettuto su cos’è davvero il linguaggio e come influenza chi ci legge; avrai capito quanto le parole sono importanti per creare ponti o distanze; saprai che sei responsabile di quello che racconti attraverso il tuoi libro o il web; ti sarai messo in gioco per sperimentare nuovi linguaggi o riscoprirne, rinnovandoli, di vecchi; capirai come veicolare messaggi potenti con le parole.

Chi si iscrive a Il linguaggio?

Il corso è pensato per chi scrive e ogni giorno è immerso nelle parole: scrittori, esperti di comunicazione, blogger, docenti e uffici stampa. Una due giorni di riflessioni importanti e mai scontate, per lavorare davvero su quello che scriviamo e su come lo facciamo.

Non ne hai a basta?

Questo corso fa parte del Percorso Abbiamo parole per che comprende 8 corsi al sabato con Elena Varvello. Oltre a Il linguaggio 1 e 2, ci sono in calendario: Dall’idea alla struttura, I personaggi, Il narratore, Scrivere è riscrivere 1 e 2, L’intensità.

Se acquisti il Percorso hai tutti e 8 gli incontri a prezzo speciale, altrimenti puoi comprarli singolarmente.

Docente

Elena Varvello

Elena Varvello è nata a Torino nel 1971.

Ha pubblicato due raccolte di poesie, Perseveranza è salutare (Portofranco, 2002) e Atlanti (Canopo, 2004).

La sua raccolta di racconti L’economia delle cose (Fandango, 2007), candidata al Premio Strega, finalista ai premi Berto e Cocito – Montà d’Alba, ha vinto il Premio Settembrini e il Premio Bagutta Opera Prima.

Ha pubblicato i romanzi La luce perfetta del giorno (Fandango, 2011), La fine del mondo (Loescher, 2013) e il racconto I giorni sulla Terra, una riscrittura del Libro di Giobbe (Effatà Editrice, 2014).

Il suo ultimo romanzo è La vita felice (Einaudi, 2016).

Insegna Storytelling presso la Scuola Holden di Torino.

Partner

Domande e risposte

Dov'è il corso?

Il corso è da Zandegù, in via Exilles 18 bis Torino – clicca qui per vedere la mappa.

Per arrivare puoi prendere il bus 36 e scendere alla fermata Exilles, o il tram 13 scendendo alla fermata Campanella. Oppure la Metro: basta scendere alla fermata Pozzo Strada. Se arrivi in treno la tua stazione è Torino Porta Susa.

Se arrivi in auto, invece, sappi che il parcheggio è su strada e non ci sono le strisce blu (leggi: non si paga).

Siamo all’interno del cortile e non ci sono barriere architettoniche.

Quand'è il corso?

I corsi sono sabato 10 novembre e sabato 1 dicembre 2018 e durano entrambi dalle 10 alle 17 con in mezzo un’ora per il pranzo.

Quando scadono le iscrizioni?

Le iscrizioni per la giornata di sabato 10 novembre si chiudono il 6 novembre 2018.

Le iscrizioni per la giornata di sabato 1 dicembre si chiudono il 27 novembre 2018.

Devo partecipare a tutte e due le giornate?

No, puoi decidere tu, come preferisci. Puoi partecipare al singolo corso o a entrambi gli appuntamenti dedicati al linguaggio.

La quota di iscrizione della singola giornata cosa comprende?

  • 6 ore di lezioni frontali in aula
  • Light lunch
  • Quaderno per gli appunti e penna
  • Cartellina del corsista con materiali e sconti offerti dai partner di Zandegù
  • Attestato di partecipazione su richiesta

Come mi iscrivo?

È molto semplice. Basta cliccare sul pulsantone verde con scritto Iscriviti, che trovi nel banner in alto.

Si apre una pagina con il modulo di iscrizione da compilare in ogni sua parte (i dati che ci mandi ci servono per la fattura, quindi non scordare il codice fiscale).

Una volta compilato il modulo, scegli il metodo di pagamento: carta di credito (tramite circuito PayPal) o bonifico bancario.

Quando completi l’ordine, noi riceviamo un’email col tuo modulo e i tuoi dati.

Una volta che saldi il corso e riceviamo il pagamento, noi ti consideriamo ufficialmente iscritto e ti mandiamo via email la fattura relativa e un’email di benvenuto.

Posso pagare in contanti?

Sì, puoi! Basta prendere un appuntamento e passare da noi in via Exilles 18 bis. Puoi prendere appuntamento chiamando il 3332247007 o scrivendo un’email a corsi@zandegu.it

Devo portarmi il pranzo?

No, è compreso nel prezzo.

Vengo da fuori Torino. Come faccio?

Abbiamo una convenzione con il b&b Portmanteau (via Brindisi 10) che si trova a pochi passi dal centro. Inoltre è a 2 fermate di bus dalla stazione di Porta Susa.

Bellissime camere doppie e singole (con bagno esclusivo o in comune), wifi e prima colazione a prezzi speciali dedicati ai nostri corsisti: sconto del 20% (non cumulabile sulle promozioni).

Scrivi a info@portmanteau.it per saperne di più e ricorda di comunicare che sei un corsista Zandegù!

Posso farvi altre domande?

Ma certo! Scrivici una email a corsi@zandegu.it o chiama il 3332247007.

Potrebbero interessarti