Crisi d’identità

Costruire un’identità visiva senza sapere da che parte iniziare


Di Roberto Kalamun Pasini

9,99

Ebook: epub + mobi + pdf

Quando lavori in proprio ti concentri tantissimo su quello che andrai a vendere, prodotto o servizio che sia. Però poi, quando inizi a comunicarlo, ti rendi conto che hai trascurato qualche cosina.

C’è da pensare al logo, ai colori, alle immagini per i post, alle grafiche per il sito: una marea di contenuti visivi che, se non li pianifichi, possono portare a una crisi d’identità. Esattamente come recita il titolo del nostro manuale scritto da Roberto Kalamun Pasini: Crisi d’identità. Costruire un’identità visiva senza sapere da che parte iniziare.

Mi sento un po’ in crisi

Se anche tu ti senti in difficoltà, non hai mai aperto Photoshop in vita tua e non sai che pesci pigliare, questo ebook è la risposta che stavi aspettando.

Pasini ci accompagna in un viaggio nel mondo dell’identità visiva: serve davvero proprio a tutti tutti o no? Il logo come lo faccio? Con un disegno, il mio nome, o qualcosa di astratto? Quali sono le regole per un buon impaginato, che si legga facilmente e che sia piacevole da vedere? E quali colori scelgo in modo che mi rappresentino al 100%?

Taaaantissime foto

Ricchissimo di esempi super pratici e immagini (così afferri tutti i concetti al volo), questo manuale è davvero prezioso per chi sta pensando di elaborare un’immagine coordinata per il proprio business.

Posso usare Comic Sans?

All’interno trovi cenni storici, una ricca e divertentissima galleria degli orrori (vedrai cose che voi umani…), suggerimenti su cosa fare e cosa proprio no e come comunicare ai tuoi clienti delle emozioni attraverso le immagini. Capirai una volta per tutte cosa significa la sigla CMYK, quale font scegliere e come usare al meglio foto e illustrazioni.

Crisi d’identità, poi, cosa non da poco, è scritto benissimo: divertente, sincero, interessante, pratico, dritto al punto, piacevolissimo. Insomma, un manuale che non sale in cattedra e che ti dà subito degli strumenti utili da mettere in pratica immediatamente.

Per chi è

Perfetto per freelance, piccoli business, esperti di comunicazione, piccole ditte e per grafici alle prime armi.

Autore

Roberto Kalamun Pasini

La scuola l’ho abbandonata presto e senza vanto.

Avevo zero voglia di lavorare quando, diciottenne, ho iniziato in un piccolo studio grafico fuori Treviso.

Da allora tutti gli stipendi li ho dilapidati in dosi di indipendenza, che tra le droghe è quella più simile alla libertà.

Ho inseguito il cuore lontano da casa, capitando in agenzie sempre più grandi. No, non ci stavo male, ma la mattina volevo dormire: così appena ho potuto sono diventato freelance.

Intuendo che i clienti meno li vedo e meglio sto, e che la maggior parte delle riunioni serve solo a procrastinare, ma quello posso farlo benissimo anche da solo al parco, ho deciso di lasciare l’Italia in cerca di avventure che continuassero a farmi sembrare un disadattato. Ho un’immagine pubblica da difendere.

Ed eccomi qui, diciassette anni dopo, ancora innamorato del mio lavoro e di un sacco di altre cose.

Rassegna stampa

Panorama.it — 07/11/2016

Il mestiere di scrivere — 08/12/2016

Antonio Rignanese — 14/12/2016

Potrebbero interessarti