Blog
22 Febbraio 2019
Marianna Martino

Comunicare bene con il colore

[Fino a domenica 24/2, sconto del 20% sul corso Color Color con Carla Gioia con il codice ARCOBALENO]

Il colore è una parte fortissima della comunicazione di Zandegù e lo è stato fin dal principio quando ancora facevamo libri di carta e le copertine erano come quella che vedi qui sotto.

Copertina Il discorso è che una volta ero un genio

I nostri stand al Salone del Libro, poi, erano la sagra della sobrietà (a rivederli ora mi fanno un po’ tenerezza per la loro ingenuità estetica). Ma poi che capelli avevo nel 2008?

Marianna al salone del libro 2008

Noi siamo fluo

Da quando abbiamo riaperto, nel 2012, il colore è stato una costante delle copertine, dei flyer che distribuiamo in giro per Torino e delle foto che postiamo online.

Per noi il colore è un potente strumento per esprimere come siamo: zuzzurelloni, creativi, sopra le righe, matti. I colori pastello ci piacciano, ma siamo noi al 100% con i colori fluo e che sanno di estate: verde, azzurro, giallo. Che poi sono i colori del nostro sito. E li abbiamo scelti guardando la foto di un mojito :)

Anche se nella nostra sede c’è tanto bianco, non penso proprio che sembri un ambiente di sapore minimalista nordico, anzi: il bianco è la tela perfetta sulla quale le macchie di giallo risaltano ancora di più. Così come risaltano i nostri sobri soprammobili a forma di ananas, papere e casette.

Il colore ha rivoluzionato il nostro Instagram

Perseguire la strada del colore è stata una scelta che ha cambiato per sempre il nostro modo di apparire su Instagram (tra l’altro: ci segui?). Abbiamo giocato con le settimane monocromatiche per un anno e mezzo (ogni settimana 5 foto con protagonista un solo colore) e, dall’autunno scorso, siamo evasi da questa gabbia un po’ rigida (ma molto stimolante) per esplorare le potenzialità del fotoritocco estremo, abbinato a colori che fanno allegria solo a guardarli.

Ci sono tantissimi artisti (scultori, pittori e illustratori) e instagrammer che hanno fatto del colore il loro tratto distintivo e sono una fonte di ispirazione incredibile, se anche tu pensi di integrare il colore nella tua comunicazione.

Ne abbiamo parlato nella diretta di oggi, raccontando la storia di Yayoi Kusama, un’artista giapponese classe 1929, famosa per le sue installazioni coloratissime e zeppe di pois. Se vuoi approfondire, clicca qui per guardare qualche foto.

Abbiamo fatto vedere decine di profili Instagram interessanti, ben curati e professionali. Qui ti faccio un sunto.

3 profili Instagram sul colore suggeriti da Marianna

  1. Paul Fuentes, un graphic designer messicano molto surreale che ha un solo scopo nel lavoro: rendere felici le persone (adorabile, no?).
  2. Violet Tinder, cioè lo studio di Natasha Martin, che si occupa di contenuti e fotografie per il web, colorate e divertenti.
  3. Color Factory, la mostra newyorkese dedicata al colore, ricca di installazioni instagrammabili. Partita nel 2017 a San Francisco è un vero fenomeno negli USA.

3 artisti colorati suggeriti da Carla

Concludo lasciandoti anche le ispirazioni della nostra docente Carla Gioia, grafica di Illo, che ha fatto del colore una delle sue ragioni di vita, anche se si veste sempre di nero!

Da un punto di vista visivo, Carla ama il colore perché ha la capacità di cambiare completamente la percezione di qualcosa. E trova affascinante il fatto che noi umani associamo a ogni colore un significato preciso senza neanche accorgercene.

Tra gli artisti che ti suggerisce di seguire e che fatto un sapiente uso del colore:

Dai, iscriviti alla nostra newsletter

Cose nostre very buffe coi post del blog + news su corsi, ebook, eventi, sconti

Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy