Manifesto

Molto meglio dei futuristi

Noi, gli Zandezii crediamo che un mondo di gente curiosa sia un mondo migliore e come lo dice Achille Castiglioni non lo dice nessuno:

Se non sei curioso, lascia perdere.

Crediamo nella buona grammatica, nella cura anche delle piccolissime cose cui nessuno bada, ma che poi fanno la differenza. Crediamo nella trasparenza, e che essere gentili con le persone voglia ancora dire qualcosa.

Crediamo che sia bellissimo conoscere gente nuova e molto diversa da noi: gli strani ci piacciono e ci rispecchiano.

Crediamo di essere un po’ come i salmoni, che lottano con la corrente.

Crediamo che, se le cose come stanno non ci piacciono, convenga cambiarle.

Crediamo che le diversità ci rendano unici.

Che tengano la porticina della nostra mente sempre aperta: alla gente, alle cose nuove, alle idee.

Crediamo che le cose, specie quelle serie come il lavoro, vadano prese con leggerezza. Ed è forse per noi la cosa più importante di quelle in cui crediamo.

Leggerezza per noi vuol dire liberarsi della fuffa.

E vuol dire che nel dubbio, bisogna buttarsi, perché la vita è breve.

Per questo è bene viverla immersi nelle proprie passioni, innamorandosi spesso, spolverando ogni giorno i sogni nel cassetto, viaggiando, leggendo tanto, ridendo a crepapelle delle cose più sceme, dormendo bene e sognando cose belle.

Crediamo sia importantissimo mangiare e bere bene, e se si fa in compagnia di persone che ci stanno simpatiche è ancora meglio.

Crediamo che non si finisca mai, davvero, di imparare.

Crediamo che si debba sbagliare e poi che si possa anche tornare sui propri passi.

Crediamo che non ci si debba mai prendere troppo sul serio, si diventa brutti.

E infine crediamo che, anche se qualche volta ci sentiamo giù di corda e tristi e vorremmo solo nasconderci in casa in pigiama con un chilo di gelato triplo variegato, crediamo insomma che non siamo soli.

C’è qualcuno là fuori.

Teniamo duro!