Blog
8 Febbraio 2019
Marianna Martino

Basta volare basso!

[Fino a domenica 10/2, sconto del 20% sul corso Disegnare una storia con Davide Bonazzi con il codice VERONICACICCONE]

L’avevo raccontato in un vecchio post, l’ambizione a me piace. E amo la gente ambiziosa, che non ha paura di sporcarsi le mani, cambiare e provare.

Nella diretta di oggi, abbiamo parlato con l’illustratore e nostro docente Davide Bonazzi proprio di ambizione. A novembre 2018 ha pubblicato per il New York Times. Non ha ganci famosi alle spalle. Come ci è riuscito? Perché ha talento, tenacia, voglia di lavorare, ambizione. Perché si rifiuta di vedere la mediocrità come un lavoro. E perché non ha nessuna paura del fallimento che, anzi, vede come una risorsa preziosa per crescere.

Non è un’ispirazione potentissima? Per me sì. E mi ha spronata a scrivere questo elenco che ho chiamato “Basta volare bassi!”: sono 10 scuse che ci diciamo per non puntare alto.

E subito dopo ci ho messo i 10 perché ci meritiamo di volare molto molto più su.

Spero che ti siano d’ispirazione, che ti emozionino e ti diano la carica! Ci leggiamo la prossima settimana.

Basta volare bassi!

  1. Basta volare bassi, così cadi da 10 centimetri e non ti fai male.
  2. Basta volare bassi, dove stai solo ad altezza tubo di scappamento e torni a casa con le piume tutte sporche.
  3. Basta volare bassi, ché come un niente la gente allunga una mano e ti prende un’ala e ti tira a terra.
  4. Basta volare bassi, perché non hai i muscoli per andare più su.
  5. Basta volare bassi, perché sei come l’aria fredda, stai in basso, te lo impone il tuo peso specifico. Sei freddo, non ti emozioni, resti a un palmo dal suolo.
  6. Basta volare bassi, per mimetizzarti tra le scarpe di chi passa veloce, tra le ruote delle auto, tra i sacchetti dell’umido lasciati sul marciapiede ché al lunedì vengono a fare il porta a porta.
  7. Basta volare bassi, perché sei quello delle cose semplici.
  8. Basta volare bassi, perché tanto non ho niente da dire.
  9. Basta volare bassi, perché non ho il budget.
  10. Basta volare bassi, perché ho paura.

Perché basta

  1. Perché magari cadrai per centinaia di metri, ma hai presente la soddisfazione di essere arrivato tanto in alto, di aver visto quel panorama pazzesco?
  2. Perché è meglio stare con le piume pulite, fresche di aria di montagna, limpide del sudore di chi ha fatto e osato.
  3. Perché la gente è meschina e se non si allenano le ali per andare lontano, ci va niente che un commento, un consiglio, un parere ti allarmino, confondano, affossino, feriscano.
  4. Perché son tutte scuse: i muscoli per andare in alto si allenano. Ci vuole anche poco, non come i quadricipiti. E per allenare questi muscoli non si suda nemmeno.
  5. Perché il freddo fa schifo. È meglio essere caldi, emotivi e piagnoni, e pieni di sogni e pensieri e illusioni. Per volare in alto come aria calda e andare lontano.
  6. Perché il cielo è una tela chiara e il tuo volo ci si può stagliare contro in modo netto. E tutti ti possono vedere, se alzano il naso. E fa paura essere visti. Ed è bellissimo essere visti.
  7. Perché per molti semplice fa rima con vuoto, senza sapore. E, invece, diventa complicato! Prova, sperimenta, fai cose difficili, tenta.
  8. Perché invece eccome se ne hai di cose da dire! Hai milioni di storie dentro e se le sai raccontare bene, con la tua voce, siamo tutti pronti ad ascoltarti.
  9. Perché il budget conta tanto, ma spesso contano più le belle idee, quelle pensate bene.
  10. Perché la paura ha rotto le scatole. Vola alto, sii ambizioso, punta alle stelle, fregatene degli altri. Provaci.

Dai, iscriviti alla nostra newsletter

Cose nostre very buffe coi post del blog + news su corsi, ebook, eventi, sconti

Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy